La locomotiva

Stanotte ho sognato una locomotiva. Non una locomotiva qualsiasi, però. Ma quella immortalata in una celebre ballata di Francesco Guccini del 1972. Un affresco straordinario delle lotte operaie sulla fine dell’800. Perché l’ho sognata? Forse perché non più tardi di ieri stavo suonando alla chitarra proprio questa canzone. Ma poi mi sono detto che c’eraContinua a leggere “La locomotiva”

Sepolcri imbiancati

Facevo pulizia tra gli spam della mia posta elettronica. A un certo punto mi sono imbattuto in messaggi pubblicitari di diverse aziende (di cui non vi faccio il nome per ovvie ragioni) che parlavano dell’avvento di «una nuova normalità» per i tempi che stiamo vivendo. A volte, ed è un mio pensiero ricorrente, vorrei entrareContinua a leggere “Sepolcri imbiancati”